RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELLA RETE DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA DI UN COMUNE ITALIANO

Esempio di armatura stradale LED

AUTHOR: Ing. Simona Petrelli

TUTORS: Ing. Alessandro Zichi – Ing. Andrea Alessandro Martellosio

INTERNSHIP: TEKNE ESCo

MASTER: Master in “Gestione energetica degli edifici e delle infrastrutture” a.a 2018/2019

 

Nell’epoca della riduzione dei costi per la gestione degli edifici e delle infrastrutture, la necessità di avere sistemi sempre più efficienti e performanti, la necessità di realizzare le opere senza avere la liquidità finanziaria, per gli enti pubblici nasce l’opportunità del parternariato tra pubblico e privato.

Il partenariato pubblico privato (normato dal D.Lgs n.50 del 2016 art. 180), consente di attuare una cooperazione tra un’Amministrazione pubblica ed un soggetto privato che propone, sviluppa, progetta e realizza sostenendone il costo, interventi di efficientamento e riqualificazione energetica, remunerandoli attraverso i risparmi generati e le forniture dei vettori energetici (energia elettrica e gas).

Il consumo elettrico per la erogazione del servizio di illuminazione pubblica, è uno degli aspetti più evidenti ma nello stesso tempo più semplice, grazie al fatto che comporta una nuova progettazione della infrastruttura con nuovi apparecchi e la sostituzione di più performanti.

In questo ambito rientra l’attività progettuale di riqualificazione energetica realizzata nel corso di uno stage effettuato presso il settore ESCo dell’azienda Tekne S.p.A. di Milano, realtà che opera nei settori dell’ingegneria, dell’architettura e della gestione delle costruzioni, sia nel settore pubblico che in quello privato, a livello nazionale e internazionale.

 

L’attività progettuale consiste in una proposta di riqualificazione energetica della rete di illuminazione pubblica di un Comune Italiano, non specificato per questioni di privacy.

Il progetto parte dalla analisi dello stato di fatto della infrastruttura di illuminazione partendo dai consumi e dal censimento dei  punti luce esistenti, sugli apparecchi per la regolazione della potenza assorbita .

Il nuovo progetto prevede l’installazione di luci a LED che hanno una maggiore efficienza nel tempo e, grazie alla simulazione illuminotecnica con strumenti il software DIALux si ha la possibilità di valurare più strategie e valutare i consumi nonché le verifiche secondo la norma vigente.

Il risparmio energetico conseguibile attraverso l’intervento e la stima di carattere economico dei consumi e degli investimenti, costituiscono il riferimento per la definizione dei parametri decisionali del “pay back time”, del tasso interno di redditività, del valore attuale netto e dell’indice di profitto, la bontà della soluzione implementata sia dal punto di vista dell’Amministrazione Comunale, sia dal punto di vista della ESCo chiamata alla realizzazione dell’intervento, analizzando anche il caso in cui parte del capitale iniziale venga fornito sotto forma di finanziamento da parte di un istituto di credito.

Figura 2 - Curve isolux in condizioni di progetto per la carreggiata

Figura 2 – Curve isolux in condizioni di progetto per la carreggiata

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>