L’importanza dei processi di integration applicati alla progettazione esecutiva per l’adeguamento statico e sismico di un ponte autostradale esistente

Inquadramento area di intervento – Ponte Po

Autore: Andrea Magliulo

Relatori: dott. ing. F. Uggetti, dott. ing. G. Franchi

INTERNSHIP: Milano Serravalle Engineering Srl

Nell’ambito della progettazione esecutiva degli interventi straordinari di adeguamento statico e sismico di un’infrastruttura stradale – il Ponte Po, l’obiettivo di questo lavoro è quello di analizzare gli strumenti gestionali adottati dalla Società Milano Serravalle Engineering e quindi sviluppare e proporre metodologie di miglioramento di Project Management, con particolare riferimento ai processi dell’area di conoscenza dell’integration, come descritte nel PMBOK-6th Edition.

Tale analisi è stata affrontata con l’intento di essere un valido strumento di analisi al fine di ottimizzare e migliorare i seguenti processi:

  • Identificazione degli stakeholder;
  • Definizione e stima delle risorse;
  • Stima, sviluppo e controllo del programma temporale;
  • Valutazione dei rischi;
  • Distribuzione delle informazioni;
  • Gestione del budget di progetto;
  • Gestione delle comunicazioni.

A valle dell’analisi del progetto oggetto di studio, sono stati suggeriti alcuni strumenti di Project Management, tali da consentire alla Milano Serravalle Engineering di operare strutturalmente in un clima di certezza organizzativa e quindi poter adottare, in termini generali, l’adozione di una metodologia e di specifiche strategie al fine di produrre un aumento dell’efficacia complessiva dei progetti (intesa come la capacità di raggiungere gli obiettivi concordati), un miglioramento dell’efficienza in termini di ottimizzazione delle risorse, un contenimento e una capacità di valutazione dei rischi, una maggiore soddisfazione da parte della committenza, una maggiore flessibilità, un aumento della qualità. Dunque, il valore aggiunto di questo lavoro risiede nella definizione dell’infrastruttura metodologica ed organizzativa delle risorse che partecipano ai progetti e negli strumenti che vengono messi a loro disposizione. In questo modo alcuni compiti ottimizzati diventano abituali consentendo di risparmiare tempo e di dedicare quindi le energie migliori agli aspetti realmente innovativi di un progetto.

Per ottenerle, è stato necessario identificare, definire, combinare, unificare e coordinare le numerose fasi e attività all’interno dei gruppi e dei processi di gestione del progetto oggetto di studio.

EVM

EVM

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>