Le gare di appalto in una carpenteria metallica – Il processo di acquisizione di nuove commesse nei paesi francofoni

FOTO 1

Autore: ing. Enrica Martino
Relatori: ing. Pierpaolo Rossetto, prof.ssa arch. ing. Paola Ronca
Azienda: CIMOLAI  S.p.A.
Master: Project Manager nei grandi cantieri internazionali  a.a. 2015-2016

Lo scopo del presente lavoro è quello di produrre uno strumento che possa accelerare il processo di estrapolazione dei dati essenziali alla produzione di un’offerta economica e tecnica relativa alle gare di carpenterie metalliche.

Come base di partenza si proceduto ad analizzare lo sviluppo nel corso degli anni mdell’impresa Cimolai S.p.A., con particolare riferimento ai paesi francofoni. Sono inoltre state prese in considerazione le principali opere realizzate dalla società, in Italia e all’estero.

Successivamente viene considerato in dettaglio il mercato francofono, analizzando la normativa francese ed europea relativa agli appalti pubblici. Nello specifico sono state trattate le due direttive europee 2014/24/UE e 2014/25/UE sugli appalti pubblici, oggi recepite da quasi tutti gli stati membri dell’Unione Europea, compresa la Francia, ed alcune fra le principali normative francesi (“Code des Marchés Publics”, ovvero il Codice degli Appalti Pubblici; ordinanza n°2005-899, che di fatto ha recepito le direttive europee ed ha abrogato il suddetto Codice; “Cahier des Clauses Administratives Générales”, testo relativo alle clausole amministrative generali; “Cahier des Clauses Technique Générales”, testo relativo alle clausole tecniche generali). Sono inoltre analizzate le differenti tipologie di procedure previste da tali normative: la procedura aperta, quella ristretta, il dialogo competitivo, la procedura negoziata e il partenariato per l’innovazione.

E’ stato poi studiato il processo di acquisizione di nuove commesse, attraverso l’analisi della: fase di individuazione della commessa; fase di prequalifica; fase di gara; fase post-gara. Si è, quindi, analizzato, oltre al processo di individuazione di nuove commesse, la scelta dei possibili soci e la modalità di raccolta e preparazione dei documenti da presentare all’amministrazione aggiudicatrice per poter partecipare alla procedura selezionata. Infine si è esaminata più nel dettaglio la modalità di preparazione di un’offerta tecnica ed economica, con lo scopo di presentare una sintesi delle principali informazioni contrattuali di progetto ad essa utili, quali: dimensione dell’opera, qualità dell’acciaio, sistema di verniciatura anticorrosione, logistica, modalità previste per la realizzazione dell’opera, individuazione dei possibili fornitori, individuazione di eventuali sub-appaltatori, ecc.

E’ stato, infine, considerato  un caso pratico: una procedura ristretta per la realizzazione di un ponte ferroviario in Francia, di cui è stata svolta un’analisi dettagliata del cosiddetto “DCE – Document de Consultation”, ovvero i “Documenti relativi alla Consultazione” e cioè: il “Règlement de Consultation” o “Regolamento di Consultazione” ed il suo allegato; il “Cahier des Prescriptions Spéciales”, testo relativo alle prescrizioni particolari relative alla procedura; la “Mission architecturale et paysagere”, documento che raccoglie le informazioni dal punto di vista architettonico e paesaggistico;  la “Notice Descriptive Général”, ovvero “Descrizione generale dell’opera”; la “Notice de Respect de l’Environnement”, testo relativo ai vincoli ambientali da rispettare.

 

FOTO 2

Figura: Viadotto sul “Gran Canal Maritime” – Le Havre – France

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>