Il Project Management nell’ambito del progetto di Sviluppo Immobiliare Civitas Vitae della Società DEA CAPITAL Real Estate SGR S.p.A.

Iniziativa San Terenzio, sita in Vallefoglia (PU)

 

Autore: Valentina Lepore

Relatori: dott. ing. Renzo Misitano, dott. Andrea Luigi Giovannini, dott. ing. Giovanni Franchi

INTERNSHIP: DEA CAPITAL Real Estate SGR S.p.A.

MASTER: Master a.a 2016/2017

Questo lavoro ha riguardato il progetto di valorizzazione urbanistica e di sviluppo di due ambiti immobiliari situati lungo l’asse di collegamento tra Pesaro e Urbino, nella regione Marche, e prende il nome dello stesso Fondo di appartenenza “Civitas Vitae”.

L’Area è gestita dalla Società di Gestione del Risparmio DEA CAPITAL Real Estate SGR S.p.A., specializzata nell’amministrazione di fondi di investimento immobiliare.

In particolare, si è dimostra l’importanza dell’applicazione di metodologie che toccano il campo del Project Management. Per Project Management si intende la capacità di organizzare, pianificare, controllare e migliorare un progetto; capacità gestita da un Project Manager con competenze ormai fondamentali per le organizzazioni.

L’adozione delle tecniche di Project Management e di specifiche strategie produce un aumento dell’efficacia complessiva dei progetti (intesa come la capacità di raggiungere gli obiettivi concordati) ed al tempo stesso un notevole miglioramento dell’efficienza in termini di ottimizzazione delle risorse, contenimento dei rischi e dei costi complessivi.

Il progetto del Fondo “Civitas Vitae” interessa lo sviluppo di due ambiti immobiliari, quali:

 

  • Intervento Villa Ceccolini, sito nel Comune di Pesaro (frazione “Villa Ceccolini”) nel quale è prevista la realizzazione di edifici residenziali e commerciali;

 

  • Intervento San Terenzio, sito nel Comune di Vallefoglia, destinato alla realizzazione di una Struttura Socio Sanitaria, nonché all’edificazione di 24 abitazioni da destinare ad anziani autosufficienti.

Uno dei principali obiettivi del Fondo è quello di sviluppare iniziative immobiliari volte a mitigare il problema abitativo di nuclei familiari che versano in situazioni economico e/o sociali svantaggiose. L’intervento in oggetto vuole caratterizzarsi quale uno dei primi interventi in social housing (o edilizia sociale) nel territorio marchigiano.

L’obiettivo finale, analizzando il progetto CivitasVitae, è quindi quello di dimostrare come l’applicazione di diversi strumenti di Project Management possa apportare diversi vantaggi e benefici al conseguimento dello scope di progetto, con particolare riferimento ai processi di project management quali initiating, planning, executing, monitoring and controlling e closing.

 

Figura 1: Villa Cecconi

Figura 1: Villa Cecconi

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>