Gaziantep Integrated Healt Campus – Progettazione Integrata

3D rendering del Gaziantep Integrated Health Campus

Autore: Ing. Guddo Irene, ing. Laviola Domenico

Relatori: Ronca Paola, Artuso Alessandro, Tamasan Anca, Stefano Zordan

Azienda: STUDIO ALTIERI S.p.A.

Master: Progettazione sismica delle strutture per costruzioni sostenibili a.a. 2015-2016

 

L’importanza di una progettazione integrata e coordinata tra le diverse figure professionali risulta essenziale nella realizzazione di nuove opere strategiche, specie nel caso di opere sanitarie. E’ il caso del Gaziantep Integrated Health Campus, campus sanitario a Gaziantep (Turchia), avente capacità totale di 1867 posti letto distribuiti tra: ospedale generale, oncologia, malattie cardiovascolari, ospedale dei bambini e della donna, ospedale psichiatrico, ospedale psichiatrico forense ad alta sicurezza, medicina fisica e ospedale di riabilitazione. La progettazione del Campus è stata affidata dal Ministero della Salute turco, allo Studio Altieri  SpA. Lo Studio ha redatto il progetto preliminare del campus in consorzio con Samsung C&T Corporation – Kayı İnş. San. ve Tic. A.Ş. – Salini S.P.A. – Simed International B.V. – HAN Teknik Müşavirlik Mühendislik Mimarlık A.Ş.  La progettazione integrata è risultata fondamentale in tutte le fasi progettuali, specie in quella  nel progetto preliminare, consentendo di avere un quadro completo, sia temporale che economico, dell’intero processo edilizio. La progettazione integrata può essere vista, quindi, come un processo che garantisce alla nuova costruzione qualità sia nell’immediato che nel tempo. Chiaramente, in tale processo i professionisti devono risolvere inevitabili “conflitti” con quanto indicato dalle altre figure coinvolte.  Nel caso in esame, nella progettazione si è tenuto conto delle diverse tematiche legate al contesto del Campus (ubicazione, flussi di traffico, etc.) ed ai requisiti “interni” studiati, sia sulla base di quanto richiesto dal Cliente, sia da quanto emerso da un processo di ottimizzazione (acustico, termico, etc.).  Infine, in conformità alle normative nazionali ed internazionali di riferimento, sono state affrontate tematiche strutturali le quali prevedono lo svolgimento dell’analisi sismica finalizzata all’ottimizzazione degli elementi portanti e di quelli non strutturali. Proprio questi ultimi, rispetto a costruzioni aventi diversa destinazione d’uso, nel caso in oggetto risultano avere  fondamentale importanza, sia per l’incolumità delle persone, sia per ottimizzare le perdite economiche derivanti dal potenziale collasso delle apparecchiature sanitarie.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>