Master universitari (I livello) / Project and contract management in construction works

L’obiettivo formativo del master è quello di insegnare i più importanti mezzi e tecniche di project management sia a ingegneri che a architetti. Oggi è sempre più fondamentale sapere come un progetto debba essere gestito dal suo principio fino al termine, così da ottimizzare costi e tempi. Durante il master gli allievi saranno introdotti alla teoria del project management, della valutazione degli investimenti, e dei principi di contabilità aziendale. Gli allievi riceveranno tutte le informazioni necessarie per sostenere l’esame e ottenere le certificazioni PMI (Project Management Institute) e IPMA (International Project Management Association). Riceveranno altresì tutte le informazioni necessarie per sostenere l’esame e ottenere la certificazione NEBOSH HSE in Process Safety Management. Gli allievi riceveranno tutte le informazioni necessarie per diventare Lean Green Belt Project Leader. E anche tutte le informazioni necessarie a diventare project manager certificati in Italia con Accredia. A tutti questi strumenti di PM verranno affiancate nozioni più specifiche di gestione dei contratti, delle riserve e dei ritardi nelle opere civili e infrastrutturali. La necessità di tecnici (ingegneri e/o architetti) che diventino competenti nella gestione dei contratti e delle riserve e che possano eseguire un'analisi dei ritardi in conformità con le norme internazionali comunemente applicate è sempre più urgente tra i maggiori general contractor in Italia e all'estero. Il nostro mondo globalizzato richiede che i professionisti coinvolti nella gestione dei contratti e delle controversie sappiano affrontare complesse questioni tecniche e allo stesso tempo conoscere gli aspetti giuridici coinvolti. È fondamentale per i professionisti con un background prettamente tecnico conoscere le "regole del gioco" sull'arena internazionale. Pertanto, dovrebbero conoscere i principi fondamentali del diritto civile e comunitario, nonché dell'arbitrato internazionale, unitamente alle più comuni norme per i contratti internazionali (FIDIC, JCT, NEC, AAA) e le molte complesse questioni tecniche e legali nell’analisi e nella gestione dei ritardi e delle varianti di costruzione. Le opportunità di lavoro offerte a chi abbia acquisito le conoscenze e gli strumenti presentati durante le lezioni del master sono molteplici e variegate: imprese di costruzioni, società d’ingegneria, sviluppatori immobiliari, general contractor, enti pubblici, ecc. necessitano e sono alla constante ricerca di project managers che abbiano approfondito gli aspetti di natura legale necessari per un’accurata e efficiente gestione dei contratti, delle riserve, dei ritardi, e dei contenziosi. Molti rinomati general contractor, società d’ingegneria e grandi produttori hanno già confermato di essere estremamente interessati ad assumere tecnici equipaggiati con le abilità e le conoscenze che il Master fornirà.

BANDO_ITALIANO_2019 BANDO_INGLESE_2019 BROCHURE
Inizio: Settembre 2020
Crediti CFP: 30 per Ingegneri / 15 per Architetti
Costo: 3.500,00 Euro (Solo ONLINE)
AMMISSIONE

Fondamenti di Ingegneria Gestionale

L'unità ha come scopo quello di avvicinare lo studente ai fondamenti dell'ingegneria gestionale. In particolare, i focus saranno sulla contabilità esterna - bilancio con documenti correlati, operazioni elementari di contabilità, lettura del bilancio e degli indici - su quella interna - controllo di gestione e principali tecniche, equilibrio di breve e analisi di break even. Si pone inoltre l’attenzione sulla valutazione degli investimenti - metodi di valutazione DCF e non DCF, flussi di cassa; sulla pianificazione della supply chain - logistica in uscita, produzione, valutazione dei fornitori e ciclo di pianificazione e controllo; infine sulla gestione dei progetti - organizzazione per progetti, tecniche di controllo reticolari, pianificazione e ri-pianificazione.

Corso NEBOSH International General Certificate

L'unità mira a fornire competenze tecniche di: valutazione dei rischi, individuazione delle misure preventive, pianificazione, progettazione di procedure atte a prevenire o ridurre i rischi durante l’esecuzione dei lavori, individuazione delle fasi critiche, capacità di coordinamento delle attività per evitare interferenze pericolose, gestione delle emergenze (incendio – infortunio – terremoto – attentati – calamità naturali in genere). L'unità è valida come corso di aggiornamento obbligatorio per CSE, CSP (D.Lgs. 81/08) e per l’ottenimento della qualifica RSPP, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (modulo A, B, C).

An Introduction to Value Averaging

Ogni persona/professionista dovrebbe pianificare la propria situazione finanziaria come fa un'azienda: il fatturato corrisponde allo stipendio di una persona, i costi aziendali corrispondono ai costi per vivere della persona e della sua famiglia, il fcf (free cash flow) di un'azienda corrisponde al contante che una persona riesce a risparmiare ogni mese. Esattamente come un'azienda deve investire il proprio fcf per crescere, così una persona deve sapere investire i propri risparmi che generare una situazione finanziariamente solida e sicura nel lungo termine. Le tecniche del Value Averaging costituiscono uno strumento utile per ottenere questo risultato.

Certificazione Internazionale Project Management IPMA® (Level D, Level C, Level B, Level A)

L’unità didattica ha l’obiettivo di formare gli studenti secondo il modello di competenze IPMA (international Project Management Association) denominato ICB® (Individual Competence Baseline).
L’ICB copre oltre alle competenze tecniche e metodologiche del PM anche quelle definite “comportamentali" e “contestuali".
Il modello IPMA prevede 15 competenze comportamentali che il PM deve impegnarsi a sviluppare così come quelle di natura tecnica. La Leadership, Orientamento ai Risultati, Apertura, Negoziazione, Affidabilità, Gestione dei conflitti e crisi sono alcune delle tematiche che sono trattate all’interno di questa Unità didattica.
L’unità didattica prevede inoltre la trattazione di elementi definiti “contestuali” che completano il bagaglio di competenze di un PM (finanza, legale, hsse, tecnologia, business, organizzazione permanente, ...).
Il corso offre l’opportunità di poter accedere alla Certificazione IPMA di Livello D che non prevede prerequisiti esperienziali, oppure a livelli superiori qualora il partecipante fosse in possesso dei requisiti richiesti.

Certificazione Project Management PMI (CAPM - PMP)

L'unità ha lo scopo di preparare gli studenti ad ottenere rapidamente le prestigiose certificazioni rilasciate dal PMI®, aiutando a comprendere gli approcci, i metodi e le tecniche fondamentali del PMBOK® Guide. Il percorso è strutturato in moduli e comprende giornate d’aula, affiancate ad esercitazioni per l’applicazione delle tecniche apprese. Il corso è valido come formazione obbligatoria per l’iscrizione agli esami CAPM® e PMP®.

Lean Six Sigma Green Belt Project Leader

Il modello organizzativo della Lean e la metodologia di problem solving Six Sigma rappresentano due riferimenti importanti per tutte le aziende che desiderano migliorare le proprie prestazioni, introducendo un programma di Miglioramento Continuo. La formazione per Green Belt Project Leader permette ai partecipanti del corso di condurre progetti di miglioramento all’interno delle aziende e al tempo stesso di sviluppare le proprie competenze di Project Management. I progetti Lean Six Sigma migliorano i processi aziendali e offrono l’opportunità di acquisire competenze interfunzionali indispensabili per ricoprire ruoli manageriali. Non a caso la General Electric, una delle aziende cha ha contribuito a sviluppare la metodologia Six Sigma, utilizzava questo percorso formativo per far crescere i propri dirigenti. Le competenze gestionali e di data analysis acquisite mediante un corso per Green Belt Project Leader sono la chiave per raggiungere alti livelli di competitività e, uniti alla digitalizzazione, costituiscono i principali elementi fondanti l’Industry 4.0.

Valutazione e valorizzazione immobiliare

L'unità si articola in 2 parti pricipali:

La prima, riguardante la valutazione immobiliare, è composta da 4 moduli organizzati in due parti:

- inquadramento del problema, dal punto di vista tecnico economico e gestionale;
- casi studio ampiamente documentati e presentati da esponenti di grande aziende del settore.

La seconda parte del corso prende in considerazione gli strumenti e metodi di valorizzazione immobiliare. Questa intende rappresentare il processo di valorizzazione immobiliare, illustrando le metodologie e le leve tecniche, economiche e gestionali che costituiscono le migliori prassi. L'unità è patrocinata dalla Royal Institution of Chartered Surveyors (RICS).
L'unità sarà tenuta da docenti del Politecnico di Milano, esperti del comparto e fruirà del contributo di esponenti di spicco di alcune tra le più importanti imprese e/o organizzazioni operanti nel settore (CBRE e Generali Real Estate, Beni Stabili Siiq, Generali Real Estate e Valore Reale Sgr.)

Divenire project manager certificato

Il nuovo Codice degli Appalti, le Linee Guida ANAC n° 1, n° 2 e n°3 e lo Schema di DPCM per la definizione dei requisiti tecnico organizzativi per l’iscrizione all’elenco delle stazioni appaltanti qualificate (art.38, comma 2, del d.lgs. 50 del 2016) del febbraio 2018, enfatizzano di fatto l’importanza dell’attività di Project Management sia per i RUP che per i partecipanti agli appalti di lavori e/o servizi di ingegneria e architettura.
Allo scopo esiste la possibilità di essere certificati come Project Manager può essere certificato ai sensi della Legge 4/2013 (“Disposizioni in materia di professioni non organizzate”) e della Norma UNI 11648:2016 ed essere iscritto nell’apposito elenco di Accredia.
Ma come si può divenire Project Manager certificato in base alla legge e alle succitate norme? Bisogna ammettere che l’iter per i potenziali candidati appare spesso confuso; quali sono infatti i percorsi per raggiungere l’obiettivo certificazione, e quale è il percorso ottimale, e quali prospettive può dare la certificazione di Project Manager?
Il presente modulo didattico intende fornire ogni informativa indispensabile per un’adeguata partecipazione all’esame per la “Certificazione di terza parte” di Project Management in conformità alla Norma UNI 11648:2016 ai sensi della Legge 4/2013, esame da effettuarsi presso un Organismo di Certificazione accreditato da Accredia. I PM certificati saranno iscritti nell’apposito Registro Accredia, così come previsto per Legge.
Il modulo propone innanzitutto i riferimenti della Legge e delle normative in relazione agli obiettivi di cui sopra. Il relatore del modulo illustrerà con adeguata documentazione, perché conviene essere certificati come Project Manager ai sensi della Legge 4/2013 con l’inserimento nell’apposito elenco di Accredia, sia per i RUP, per i liberi professionisti e società d’ingegneria e imprese, infatti negli appalti - sia di servizi che di lavori - gestiti con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, i punteggi relativi agli aspetti organizzativi sono premianti con la presenza di figure di Project Manager certificati.
Infine, allo scopo di un adeguato allineamento al corso relativo all’applicazione del Project Management nel campo delle strutture e infrastrutture, il relatore ha previsto case studies - in cui il relatore stesso è stato Project Manager o consulente per il Project Management - tipici dell’ingegneria civile strutturale, edile ed infrastrutturale, e ciò quale viatico per guidare i partecipanti alla prova orale di cui sopra.

Construction Contract Civil Law

In-depth analysis of the Construction Contract (“Appalto”) for private works. For comparative reasons, reference will be made to the public works regulations under Italian Law, if needed.
The students will learn:
- The construction contract as a typical contract in the Italian Civil Code: definitions and contents.
- Requirements. Validity. The subjects of the construction contract.
- Legal status. Comparison with other contracts.
- Compensation and price adjustments in construction contracts.
- Contract performance: materials, subcontract, prerogatives of the parties.
- Contract performance: surveillance, variations, completion.
- Contract performance: impossibility of performance, defects and defects liability.
- Construction contract: termination and other contract events.
- Cooperation among businesses: JVA and related agreements.
- Project contract as a tool to manage risk.
- World legal systems and general contract formation rules.
- Project contract: essential clauses.
- Project contract: liability clauses.
- Project contract: extra-contractual liability.
- Project contract: defects and warranties.
- Project contract: disruptions.
- Project contract: dispute resolution.

Types of projects and works

In this unit the students will learn:
- Project definitions and types of contracts: E.P.C., Service, Lump Sum, Reimbursable, Semi-Reimbursable
- Main elements of the contract & contractual documentation (general conditions, special conditions)
- Overview of the main guarantees and liabilities
- Contractual structures and kind of partnership: JV, Consortium, Nominated Sub Contractor
- Analysis of contractual clauses regarding the different types of contracts analyzed
- An introduction to the principles of claim management
- Case studies

The main stakeholders

The students will have the chance to listen to and to meet with:
- Nicola Di Pietro, Department Procurement Adviser, Projects Directorate, EUROPEAN INVESTMENT BANK
- Marco Padovan, Founder, STUDIO LEGALE PADOVAN
- Simone Arena, Foreign Legal Department, IMPRESA PIZZAROTTI & C SPA
- Vinicio Fasciani, General Counsel, SALINI-IMPREGILO SPA
- Gianluca Buoro, General Counsel, DANIELI AUTOMATION SPA
- Angelo Bianchi, PMP, Independent Consultant, Public Procurement Specialist
- Franco Lusuriello, Managing Director Design & Construction BUILDING ENERGY SPA
- Francesco Fava, Technical Director, CONTECO CHECK SRL
- Sauro Mostarda, Head of Operations, SOLAR VENTURES SRL

Introduction to Contract Management for FIDIC contracts (Red, Pink, Yellow, and Silver)

This Course will describe in detail all aspects of the FIDIC Contracts which are relevant for contract management. It will be a “hands-on approach” on real cases with professional of international experience. During this course certain aspects of risk management will be illustrated.
The students will learn:
- Generalities for all FIDIC models of conditions of contract.
- Focus on FIDIC model contracts: the Rainbow suite, 1999 & 2017 editions, contract conditions, choice of the model.
- Procurement rules, tender preparation, pre-qualification, post-qualification.
- The parties and the engineer, roles and responsabilities.
- FIDIC clauses 1, 2, 3: definitions, the employer, the engineer.
- FIDIC clause 4: the contractor.
- FIDIC clause 5: Red Book vs. Yellow and Silver Book.
- FIDIC clause 6: staff and labour.
- FIDIC clause 7: plant material and workmanship.
- FIDIC clause 8: commencement, delays, and suspensions. The programme.
- FIDIC clause 10: employer's taking over.
- FIDIC clause 11: defects liability.

Introduction to Claim Management for FIDIC contracts (Red, Pink, Yellow, and Silver)

This unit will describe in detail all the aspects of FIDIC contracts which are relevant for claim management. It will be a "hands-on approach" with real cases shown and commented by professional of international experience.
The students will learn:
- Procurement considerations
- Contract selection and risk allocation
- Engineer duties in relation to claims FIDIC 1999 & FIDIC 2017
- Notices in relation to claims FIDIC 1999 & FIDIC 2017
- Time bar in relation to claims FIDIC 1999 & FIDIC 2017
- Provisions in Clauses 1 (General) and 2 (The Emplyer) that are frequently involved in claims
- Contentious issues in relation to Engineer's instructions and determinations
- Provisions in Clause 4 (The Contractor) that are frequently involved in claims
- Commencement and Time for Completion – Sub-Clauses 8.1, 8.2 and 8.3
- Rates of Progress and Delay Damages - Sub-Clauses 8.6 and 8.7
- Employer’s Taking Over the Works - Clauses 9, 10, 11, and 12 (DB and EPC), Variations: Clause 13
- The payment mechanism under FIDIC contracts and its management, rights and obligations of the parties under Clause 14
- Employer’s Termination of the Contract – Generalities on Clause 15
- Suspension and Termination by Contractor – Generalities on Clause 16
- Generalities on Clauses 17 (Risk and responsibilities) and 18 (Insurance)
- Force Majeure – Generalities on Clause 19
- Claim Disputes and Arbitration, Fidic MDB clause 20, Fidic 2017 Clauses 20 & 21
- Dispute Boards, History, Three Party Agreement, DAB General Conditions
- DAB Procedural Rules, DAB additional Procedures

Introduction to Delay Analysis

This unit will take the students through the complex matter of delay analysis in international projects, the various methodologies and the forensic use of delay analysis.
The students will learn:
- Types of excusable delay
- Types of non-excusable delay
- Productivity
- Float ownership
- Importance of the baselines and updates
- Non-CPM schedules, including: Just in Time, Lean Construction, LoB and Gantt
- General FSA concepts, adjudicator perspective
- Planning and scheduling basics
- General FSA concepts, practice in Italy
- FSA methods overview: basic considerations in all FSA methods
- As-Planned vs As-Built: how does it work
- CPA: how does it work
- TIA: how does it work
- CAB: how does it work
- Concurrent Delay and Special Issues
- Why different methods yield different results

Determination of the Quantum

This unit aims at detailing the various elements of cost which must be taken into account when determining the quantum in a claim.
The students will learn:
- Introduction to tendering
- Tender priming with reference to claim evaluation
- Claim & VO management
- Total cost claims
- Modified total cost claims
- Productivity analysis
- Composition of overheads costs
- Case study of overheads costs

From claim to dispute, dispute boards, arbitration

The students will be presented with the major topics on administered arbitrations and on ad hoc arbitrations. As in the construction industry the most frequent is the ICC one, focus will be placed on it without forgetting the ICSID arbitration and the UNCITRAL rules.
The students will learn:
- Management of claims. Analysis of employer and contractor’s risk events that give rise to claims.
Causes and effects.
- The dispute resolution mechanism (mainly FIDIC forms): Engineer’s determination, DAB, amicable settlement, arbitration.
- Dispute boards: origin and development, dispute avoidance and dispute resolution roles, practice and procedure.
- The FIDIC context: from engineer’s decisions to dispute board. The reasons why dispute boards replaced engineers as dispute resolvers.
- The Italian experience with dispute boards. Mechanisms currently in place or under consideration to resolve construction disputes.
- The binding nature of dispute board decisions.
- Overview of the UK adjudication under the Housing Grants, Construction and Regeneration Act 1996.
- Treatment of adjudicators’ decisions by UK courts for enforcement purposes.
- Status of dispute boards’ decisions in international construction contracts under FIDIC conditions.
- Cases on the enforcement of dispute board’s decisions, from the arbitration case that paved the way for the current enforcement trend.
- Principles of international arbitration (commercial vs investor/state arbitration, substantive and procedural law, New York convention and the model law (UNCITRAL)).
- The arbitration context: jurisdictional, procedural and substantive issues in construction disputes.
The arbitration agreement.
- Multi-tiered arbitration clauses.
Arbitral tribunal and state courts in the conduct of arbitration proceedings.
- Typical procedural issues (briefs, written and oral evidence, document production, hearings and witness examination).
- Substantive issues: role of the contract and of the applicable substantive law.

Arbitration Details

The students will learn:
- The arbitration agreement
Do’s and don’ts when drafting arbitration clauses
The seat of arbitration
The language of the proceedings
The applicable substantive law
- Institutional and Ad Hoc arbitration
Definitions and features
Main differences
The arbitration system of the major arbitral institutions
- CAM Rules of Arbitration
Main features
- ICC Rules of Arbitration
Uncitral Arbitration Rules
Main features
- The Arbitral Tribunal
(number, appointment, independence and impartiality, role, powers)
- US arbitration
- US arbitration vs. US Court litigation
- Evidence in international arbitration (documentary evidence, witness statements/expert reports, examination of witnesses and experts)
- THE RELATIONSHIP BETWEEN COUNSEL AND CLIENT: A. Counsel and client cooperation in preparing a construction arbitration case, B. Counsel and client cooperation in locating and managing documental evidence
- INVESTOR STATE ARBITRATION: The definition of protected «investment», the difference between «contractual claims» and «treaty claims», substantive protections afforded by investment laws and treaties, the dispute settlement mechanism, investor State Arbitration, the ICSID Convention, Investor-State arbitration in the Construction Sector

MASTER ACQUISTABILE
IN MODALITÀ E-LEARNING
Ciascun allievo del Master avrà un suo account personale per accedere alla piattaforma Moodle (tra le più diffuse al mondo nel settore dell'istruzione online). Qui troverà un'interfaccia chiara in cui visionare tutti i contenuti didattici delle lezioni, l'elenco delle attività, il calendario, e i contatti dei docenti. Dal suo account potrà partecipare attivamente alle lezioni in modalità SINCRONA (intervenendo e facendo domande tramite chat, esattamente come se si trovasse in aula) o rivedere le lezioni videoregistrate quando più lo riterrà opportuno (alla sera, oppure durante i week-end), e scaricare il materiale didattico in pdf, in modalità ASINCRONA. Le ore di lezione si terranno in orario infrasettimanale, secondo calendario prestabilito. Nei mesi successivi al termine delle lezioni sarà comunque possibile visionare tutti i contenuti dei corsi in modalità asincrona e dedicarsi allo studio individuale, all'approfondimento dei contenuti dei corsi e alla stesura della tesi di master.

FOR FOREIGN STUDENTS

Each student will have access to her/his own personal account on the Moodle e-learning platform (which is among the most widely used platform globally for online lifelong learning). Here the student will find all the videos of the lessons in streaming, all the teaching material downloadable as pdf files, the calendar of the lessons, and the contacts of all the teachers. Through her/his own personal account each student will be able to follow the lessons in two ways: the SYNCRONOUS WAY while the lessons will be made in the classroom and the student will be able to participate as if she/he were present; and the ASYNCRONOUS WAY after the videos of the lessons, the teaching material, and the contacts of the teacher will be uploaded on the platform, and there will remain at disposal of all the students every hour of the day, every day of the week, and for the whole duration of the master. Therefore, even after the end of the lessons, all the students will have many more months to access their personal accounts on the platform and delve as deep as they deem necessary and useful into the contents of all the lessons. Until they write and defend their master thesis, and finally graduate.

CONTATTI

DIREZIONE
prof.ssa arch. ing. Paola Ronca
tel: +39 02 2399 4381 | paola.ronca@polimi.it

 

SEGRETERIA DIDATTICA
dott. arch. Maria Grazia Mastrorillo
tel: +39 02 2399 4341 |

 mariagrazia.mastrorillo@polimi.it

 

INFO E ISCRIZIONI
dott. ing. Marco Zucca
tel: +39 02 2399 4341 | marco.zucca@polimi.it